Sinodo nazionale

NationalsynodeIl Sinodo nazionale consiglia e decide, insieme al vescovo, su questioni essenziali della vita ecclesiale. Insieme al vescovo è sua competenza dirigere Chiesa cattolica cristiana. I membri da cui è composto sono: i “sinodali”, cioè i rappresentanti in modo proporzionale delle parrocchie (laici), tutti i membri del clero della Chiesa, i membri delle diverse commissioni e del consiglio sinodale.

A questo proposito circa 70 laici con diritto di voto sono numericamente più alti come rappresentanza dei circa 40 membri del clero. Il Sinodo Nazione si riunisce una volta all’anno per trattare le questioni attuali e prendere decisioni strategiche vincolanti.

Il Sinodo Nazionale si riunisce una volta all’anno in sessione ordinaria, in generale nella settimana dopo Pentecoste in luoghi diversi o in diverse parrocchie.

Verbali

I verbali approvati dai Sinodi Nazionali precedenti possono essere scaricati nella sezione “Documenti” “Documenti”, se disponibili in formato elettronico.

Die angenommenen Protokolle vergangener Nationalsynoden finden sich im Bereich zum Download, falls elektronisch vorhanden.


Ufficio del Sinodo nazionale

Presidente
Kathrin Gürtler, Allschwil BL

Vicepresidente
Parroco Peter Grüter, Rheinfelden AG

Scrutatrici
– Prete Marlies Dellagiacoma, Kriens LU
– Hedwig Soder, Möhlin AG

Protocollista
Erika Schranz, Däniken SO


Competenze del Sinodo nazionale

a) l’elezione del vescovo secondo il Regolamento elettorale per il vescovo
b) l’elezione
– del suo presidente, del suo vicepresidente e di due scrutatori/scrutatrici dai suoi membri
– del Consiglio sinodale e del suo presidente
– della Commissione di ricorso e del suo presidente
– della Commissione dei revisori dei conti
c) promulgazione del proprio regolamento
d) decisioni in materia di fede
e) promulgazione di principi generali per la vita ecclesiale, in particolare per la predicazione, la liturgia, la pastorale, la formazione del clero, l’educazione religiosa, il lavoro con i giovani, la formazione per adulti e la disciplina ecclesiastica
f) l’approvazione dei testi liturgici e del materiale didattico per l’istruzione religiosa
g) la definizione di ministeri e di istituzioni ecclesiali nonché l’approvazione dei loro regolamenti e statuti
h) la ricezione del resoconto del vescovo sul suo lavoro e della sua relazione sulla situazione della Chiesa.
i) l’approvazione della relazione annuale del Consiglio sinodale
k) l’autorizzazione del bilancio annuale della diocesi e delle istituzioni diocesane come anche dei preventivi
l) la definizione del budget del Consiglio Sinodale
m) il dare suggerimenti alle congregazioni e ai singoli membri della Chiesa.